Arsenale in cantine, arrestata una donna

SANT'EUFEMIA D'ASPROMONTE (REGGIO CALABRIA), 31 GEN - Nascondeva in due cantine nella sua disponibilità un piccolo arsenale di armi clandestine e munizioni. Una donna di 60 anni è stata arrestata e posta ai domiciliari, a Sant'Eufemia d'Aspromonte, da personale della Squadra mobile di Reggio Calabria e dagli agenti del Commissariato di Ps di Palmi, con l'accusa di detenzione di armi clandestine. I poliziotti durante una perquisizione domiciliare che ha dapprima riguardato l'appartamento della donna dando esito negativo hanno ampliato il controllo ai due locali nella sua disponibilità dove sono state trovate e sequestrate due pistole, un revolver, un carabina, vari caricatori, di cui uno per fucile d'assalto e centinaia di munizioni di vario calibro. Gli agenti hanno accertato inoltre che l'appartamento della donna era allacciato abusivamente alla rete elettrica.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Paura nel reggino: aggredito un capotreno
    StrettoWeb
  2. Paolo Barbera , ME, : 'Sull'emergenza cinghiali, nessun intervento'
    Messina Magazine
  3. "Elate vas amenome". Si avvia il corso di storia lingua e cultura dei Greci di Calabria
    CN24
  4. A 'Non è l'Arena' di Massimo Giletti, questa sera su La7: spazio all'inchiesta Calcio marcio ed al tema riguardante l'immigrazione
    Messina Magazine
  5. Villa San Giovanni: rimosso e disinnescato ordigno bellico, pianificate misure a tutela della pubblica e privata incolumità - Calabria Reportage
    Calabria Reportage

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Itala

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */